Ortodonzia linguale

Oltre all’apparecchio invisibile anche l’apparecchio linguale permette di modificare la dentatura senza l’incubo dei classici attacchi metallici. Con questa tecnica, gli attacchi non vengono inseriti nella parte esterna dei denti ma nella parte interna, quella rivolta verso la lingua, così da non essere mai visibile durante tutta la durata del trattamento. Oltre al vantaggio estetico gli apparecchi linguali presentano anche altri vantaggi tra cui:

 

  • la salvaguardia dello smalto dentale,

 

  • un trattamento più breve soprattutto nei casi di morso coperto

 

  • un minor rischio di retrazioni gengivali.

 

  • efficacia nel trattamento della sintomatologia dovuta a disordini cranio-mandibolari

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 L'apparecchio ortodontico linguale è formato da un filo metallico che viene fissato ai brackets. I denti si riallineano in tempi abbastanza brevi grazie alla forza elastica che si crea tra l’arco metallico e gli attacchi.

 

Tutti possono utilizzare l’apparecchio linguale senza limiti di età, purché i denti siano ben ancorati nell’osso e che i tessuti di sostegno siano in perfetta salute. Non è possibile indicare con certezza la durata di un trattamento di ortodonzia linguale, molto dipende infatti dal tipo di malocclusione da curare. Già dopo poco tempo il montaggio, però, il raddrizzamento dei denti è evidente, mentre l’apparecchio è totalmente invisibile e si può mangiare, parlare e ridere senza timori o vergogne.

 

Ortodonzia invisibile

I classici apparecchi hanno attacchi in metallo molto evidenti, provocano spesso piccole ferite e la durata del trattamento è, solitamente, abbastanza lunga. Tutti questi aspetti possono facilmente scoraggiare un adulto che deve curare una malocclusione e quindi più che mostrare un sorriso metallico molte persone preferiscono rinunciare ad avere bellissimi denti dritti.

 

 

 

Per fortuna, oggi, all’ortodonzia classica si affianca anche l’ortodonzia invisibile, ideale proprio per quelle persone che vogliono curare la malocclusione senza che nessuno si accorga del trattamento ortodontico in corso. L’ortodonzia invisibile si avvale di due tipi di apparecchio che possono essere scelti dal dentista in base alle esigenze e alle condizioni cliniche del paziente: l’apparecchio invisibile o l’ortodonzia linguale.

 

 

 

L’apparecchio invisibile è costituito da mascherine trasparenti in resina che ricoprono i denti e che devono essere indossate dal paziente per 20-22 ore al giorno. Per la costruzione delle mascherine i dentisti si avvalgono di sofisticate tecnologie e software che analizzano accuratamente la struttura dentale, pianificando le modificazioni che avverranno nel tempo con l’uso delle mascherine. Tutto il trattamento viene così programmato in anticipo nei minimi dettagli e attraverso il computer il paziente può anche vedere le trasformazioni che subirà la sua dentatura nel corso del tempo. Da queste attente analisi vengono costruite tutte le mascherine necessarie a terminare il trattamento che verranno poi consegnate al paziente.

 

 

 

Ciascuna coppia di mascherine viene indossata per circa 15 giorni per poi essere sostituita dalla coppia successiva. In questo modo le mascherine possono garantire sempre la forza elastica necessaria per spostare i denti nella posizione corretta. La durata del trattamento è molto variabile, può andare dai 6 ai 15 mesi, e i primi risultati sono visibili già dopo poco tempo. Per avere risultati ottimali è però importante che il paziente sia rigoroso e indossi sempre le mascherine, poiché solo in questo modo l’efficacia sarà ottimale.

  

 

Ortodonzia del bambino

Nel bambino si interviene per prevenire disallineamenti dentali o per intercettarli preventivamente, ma anche per correggere le deviazioni di crescita del mascellare superiore e della mandibola.

 

 

 

L'età ideale per iniziare questo tipo di terapia è tra i 9 e 12 anni. Nella età di sviluppo, infatti, si può agire ortopedicamente sulle basi scheletriche che sostengono i denti, stimolandone o guidandone la crescita e in questo modo modificare le tendenze di crescita che, se lasciate procedere, porterebbero necessariamente a un intervento chirurgico per migliorare l'armonia del viso.

 

 

Spesso nell'anamnesi dei bambini portatori di disarmonie, si rilevano abitudini viziate come:

- succhiamento del dito,

- posizione della lingua

- ricorrenti patologie respiratorie

 

In questi casi, lo Studio Dentistico Stefanelli accompagna il trattamento ortodontico ad un piano di rieducazione funzionale della muscolatura orofacciale.

I trattamenti delle disarmonie scheletriche nei bambini sono veri e propri interventi di ortopedia dento-mascellari, eseguiti con apparecchiature fisse o mobili, in grado di esercitare delle forze meccaniche adatte a riequilibrare la normale biologia dei tessuti e portare ad una crescita armonica delle arcate dentarie, delle basi ossee e dei muscoli ad esse correlati. I risultati che si possono ottenere sono considerevoli, specialmente dal lato funzionale ed estetico.

 

 

01 - ortodonzia bambino

 

 

Spesso la terapia ortodontica si divide in due fasi, una mobile ed una fissa. Nella prima parte del trattamento, per il funzionamento ottimale è richiesta una partecipazione da parte del piccolo paziente: l'apparecchio mobile deve essere portato almeno 14 ore al giorno, cioè tutta la notte e circa 4 h al giorno a casa, senza influire su attività scolastiche o sportive. La durata media di un trattamento è di circa due anni, periodo dopo il quale si rivaluta il paziente e se è il caso si potranno allineare i denti con apparecchiature fisse, con un ridotto periodo di terapia.

Ortodonzia dell'adulto

Una dentatura perfetta ha importanti implicazioni in molti aspetti della nostra vita, infatti, oltre all’aspetto estetico, denti dritti e ben allineati sono importanti per la corretta fonazione, masticazione e deglutizione.

 

 

 

I pazienti con malocclusioni possono riportare sintomi molto diversi:

 

 

 

mal di testa frequenti

 

 

 

click della mandibola

 

 

 

mal di schiena

 

 

 

maggiore frequenza di carie

 

 

parodontiti

 

 

Questi sintomi sono dovuti a varie cause: mancanza di qualche dente, spostamento di denti per perdita di osso alveolare a causa di infiammazioni gengivali, denti malposti o inclinati, oppure ancora per problemi a carico dell’articolazione temporo mandibolare.

 

 

 02 - ortodonzia adulto

 

 

Quando i denti non sono allineati correttamente bisogna ricorrere ad un apparecchio ortodontico che, grazie alle forze di trazione che genera, riesce a raddrizzare i denti. Molte malocclusioni, sostenute da problemi di natura scheletrica, possono essere corrette pianificando un trattamento mirato al compenso dentale della malocclusione, realizzando, come obiettivi finali del trattamento, una buona estetica dento-facciale ed una corretta funzionalità occlusale. Qualora il compenso dentale non fosse in grado di centrare questi obiettivi si può optare verso un trattamento di compromesso oppure verso un trattamento combinato ortodontico-chirurgico.

Informazioni di contatto

Indirizzo: STUDIO DENTISTICO STEFANELLI srl

 Botrugno (LE) 73020

Via Roma n.28


 

cookie policy

Login amministrazione

Contatti






Sede Legale: STUDIO DENTISTICO STEFANELLI srl - via Roma n.28 Botrugno 73020 (Lecce).
Tel: 0836 993474 | E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
P.IVA 04220880753

Copyright (c) Studio Dentistico Stefanelli 2013. All rights reserved.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri di ottenere la migliore esperienza sul nostro sito. Se si continua a navigare sul nostro sito senza modificare le impostazioni dei cookie del browser web, l'utente accetta di utilizzare i cookie Cookie Policy